La Sezione di Pisa intervistata da LA7

By | 24 giugno 2017

La Sezione di Pisa è stata intervistata da Susanna Bonfanti, giornalista della trasmissione L’Aria che tira, in onda su La7 e condotta da David Parenzo.

A.A.A. Cercasi Bagnini Disperatamente

E’ questo il titolo che La7 ha dato al servizio girato a Pisa ed è il perfetto specchio della situazione attuale: gli stabilimenti balneari e le piscine cercano bagnini…ma non si trovano persone disposte a lavorare veramente.

Eppure ogni anni la Sezione di Pisa della Società nazionale di Salvamento diretta dal Dott. Fiorenzo Meucci brevetta decine e decine di bagnini di salvataggio che poi per un motivo o per un altro non sono interessati a lavorare.

Come si vede dal servizio, le motivazioni possono essere le più disparate: non voler lavorare di sabato e domenica, non voler perdere le ferie estive, il caldo…

Sembra uno scherzo ma non lo è, nonostante la crisi economica molte persone rinunciano a vere e proprie opportunità di lavoro, anche ben remunerate.

Eppure, come diciamo a tutti coloro che chiedono informazione sui nostri corsi, il lavoro del bagnino è aperto a tutti, dai giovanissimi, ai 50 enni, dai laureati a chi ha conseguito solo la licenza media. Il bagnino è un lavoro che può essere svolto da chiunque, italiani o stranieri: basta solo aver conseguito un brevetto valido e riconosciuto dal Ministero competente, come quelli rilasciati dalla Sezione di Pisa della S.n.s.

Anzi, talvolta i titolari delle concessioni balneari prediligono quelle categorie di persone che nel mondo del lavoro si vedono sbattere in faccia tutte le porte: facciamo l’esempio della persona di 50 anni la quale, magari proprio perché la ditta dove ha lavorato una vita è fallita, si ritrova improvvisamente per strada e con una famiglia a casa da mantenere. I datori di lavoro prediligono spesso questo persone perché garantiscono continuità di presenze al lavoro, perché magari hanno altre capacità che in una realtà complessa come uno stabilimento balneare possono sempre tornare utili, perché probabilmente possono assicurare una maggiore freddezza in situazioni necessitanti.

Sono veramente pochissime in giro le opportunità di lavoro come quella che è offerta a chi è in possesso di un valido brevetto di salvataggio, anche perché il ragionamento sinora fatto è valido anche…al contrario, ossia: se un cameriere, un cuoco, un addetto manutentore è in possesso di un brevetto di bagnino di salvataggio, il datore di lavoro in questione lo potrebbe preferire ad altri perché gli garantirebbe idonea copertura anche qualora il bagnino titolare fosse per un motivo o per un altro assente.

Ad ogni modo, anche molti giovani frequentano i nostri corsi. Chi si è diplomato e deve ancora capire cosa farà nella vita, chi è all’università e deve sostenere le spese di studio, chi si è laureato ma ancora non riesce a trovare il suo sbocco, ecc.

Il Corso offre un’ampia preparazione, con il supporto di professionisti nei settori medici e legali, vengono insegnate le tecniche di primo soccorso, viene offerta ampia preparazione sui pericoli e le insidie del mare, viene inoltre offerta una ampia pratica di voga sul patino di salvataggio.

  • Sei interessato a questa opportunità di lavoro?

  • Vuoi informazioni sui corsi tenuti dalla S.n.s. di Pisa?

  • Chiamaci al 335.1001273 (consigliato)Scrivici a bagninipisa@yahoo.it

  • Prendi anche visione del nostro sito web e della nostra pagina Facebook

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *